Il mio Naturavetal
Ricerca naturavetal.it
Naturavetal Informationen zu Ernährung bei übergewichtigen Hunden

Il Diabete nel cane

Il diabete mellito è causato da un disturbo dell’equilibrio degli zuccheri o del metabolismo dei carboidrati nel corpo del cane, per cui il cane non è in grado di utilizzare correttamente lo zucchero contenuto nel cibo. In questa guida troverete informazioni di base sul diabete nei cani e consigli su cosa cercare quando si deve decidere una corretta alimentazione.

Il cane ha il diabete - cosa succede nel suo corpo?

Per prima cosa, guardiamo i processi grezzi nel metabolismo dei carboidrati di un cane sano rispetto a quelli di un cane diabetico.

Il normale metabolismo di un cane

Quando il cibo passa attraverso il tratto digestivo, viene scomposto in particelle minuscole per essere assorbito dal corpo. I polisaccaridi vengono scomposti in monosaccaridi e quindi entrano nelle cellule delle mucose; da qui, raggiungono il fegato e vengono convertiti in glucosio. Il fegato poi rilascia il glucosio nel sangue, quindi il livello di zuccheri nel sangue sale. Questo viene registrato dal pancreas, che produce insulina, che viene poi rilasciata. Attraverso il flusso sanguigno, il glucosio raggiunge le cellule di vari tessuti e organi, che utilizzano questo zucchero come fonte di energia.

L’insulina è necessaria perché le cellule sappiano che devono assorbire il glucosio. Più veloce e forte è l’aumento dei livelli di glucosio nel sangue, più insulina deve essere secreta. L’insulina a sua volta attiva il centro della sazietà. Poiché le cellule assorbono il glucosio dal sangue con l’aiuto dell’insulina, il livello di zucchero nel sangue scende e si normalizza, il che riduce anche la secrezione di insulina. Se il livello di zucchero nel sangue scende troppo, questo viene registrato dal pancreas e si attiva il centro della fame.

Cosa succede in un cane con diabete mellito

Il diabete è un disturbo nel metabolismo dei carboidrati del cane. Il livello di glucosio nel sangue aumenta dopo aver mangiato, ma poiché il pancreas non secerne o secerne troppo poca insulina (diabete di tipo 1 – la forma più comune di diabete nei cani) o le cellule non rispondono efficacemente ad essa (diabete di tipo 2 – non sembra verificarsi affatto nei cani ed è più probabile che colpisca i gatti), il glucosio non viene assorbito e utilizzato dalle cellule. Le conseguenze sono:

  • I livelli di zucchero nel sangue aumentano e rimangono alti perché le cellule non possono elaborare lo zucchero dal sangue.
  • Lo zucchero si accumula nel sangue e nelle urine: Lo zucchero nell’urina attira l’acqua, per cui c’è un aumento del bisogno di urinare e allo stesso tempo un aumento della sete, che mette ulteriore sforzo sui reni.
  • Poiché il centro della sazietà non è attivato, il cane ha sempre fame.
  • Poiché le cellule non possono ottenere l’energia dal cibo, soffrono una carenza di energia – il cane continua a perdere peso.

Quali sono le cause del diabete nei cani?

Le cause esatte del diabete nei cani non sono ancora chiare, ma è certo che c’è un problema che riguarda il metabolismo, il pancreas e i reni, che se non trattato può portare a ulteriori danni metabolici e agli organi. Tuttavia, le possibili cause includono la pancreatite cronica, le predisposizioni genetiche o la somministrazione di alcuni farmaci che possono influenzare il metabolismo dei carboidrati (ad esempio il cortisone). Anche un eccesso di cibo contenente zucchero o amido può causare questo deragliamento metabolico. Come negli esseri umani, ci sono diversi tipi di diabete nei cani. Il diabete insulino-dipendente (diabete di tipo 1) è più comune nei cani. Qui, il pancreas produce troppo poca insulina o non ne produce affatto. Nel tipo insulino-indipendente (diabete di tipo 2), si può produrre abbastanza insulina, ma le cellule non rispondono bene. Sembrano essere resistenti all’insulina, perché quella che dovrebbe essere una quantità normale di insulina non è sufficiente per controllare i livelli di glucosio nel sangue. Il diabete di tipo 1 è più comune nei cani, mentre il diabete di tipo 2 colpisce più i gatti e si pensa che sia legato all’obesità.

Sintomi del diabete: Come posso sapere se il mio cane ha il diabete?

All’inizio, il diabete in un cane si mostra attraverso l’aumento del bere e della minzione. Sembra che il cane abbia sempre fame, ma perde costantemente peso, nonostante mangi abbastanza. Man mano che la malattia progredisce, si può vedere sempre più spesso il cane stanco perché le sue cellule non ricevono l’energia di cui hanno bisogno per fare il loro lavoro. Il pelo del cane diventa opaco e secco, le ferite guariscono sempre peggio, ci può essere annebbiamento degli occhi e vomito – il cane diventa letargico e manca di forza.

È imperativo consultare un veterinario perché il diabete non trattato può causare che altri processi metabolici, come il metabolismo dei grassi e delle proteine, smettano di funzionare normalmente. Altri organi possono essere danneggiati e la vita del cane è in pericolo.

Diabete nei cani: che influenza ha il cibo?

Naturavetal Canis Plus Hähnchen Pur und Artgerecht ernähren Logo

Il diabete mellito nei cani e la corretta alimentazione del cane sono due argomenti che non possono essere separati. Il cibo ha un’influenza diretta sul corso della malattia. Come già descritto, non bisogna solo assicurarsi che il cibo sia adatto al diabete, perché deve anche essere delicato per il pancreas e alleviare il lavoro dei reni.

Il pancreas non è solo responsabile della produzione e della secrezione di insulina, ma produce anche enzimi che sono responsabili della scomposizione di carboidrati, proteine e grassi. Se il pancreas è sovraccarico, non può svolgere adeguatamente questo compito e sorgono ulteriori problemi. Troppi di questi nutrienti di base, o “solo” uno di essi, possono poi mettere a dura prova l’organismo.

I reni, d’altra parte, dipendono dai fluidi e da un equilibrio idrico equilibrato in generale. Gli alimenti estrusi convenzionali possono essere un problema particolarmente grande, poiché legano i liquidi nel corpo gonfiandosi. Inoltre, bisogna fare attenzione a garantire un contenuto proteico adeguato (non deve essere troppo alto) e anche la quantità di fosforo deve essere mantenuta bassa.

Lo zucchero nei cani - dipende dal cibo

Se il cane ha il diabete, è importante fare attenzione al contenuto di zucchero del cibo. Per esempio, se è ricco di carboidrati, è meno adatto a un cane con il diabete. Poiché qualsiasi cibo secco ha generalmente più carboidrati di un cibo umido, l’alimentazione con cibo secco dovrebbe essere generalmente evitata, indipendentemente dalla gravità della malattia.

Il cibo dovrebbe quindi contenere il minor numero possibile di carboidrati e avere un contenuto di fibre particolarmente elevato. Questo può aiutare i carboidrati ad essere digeriti e assorbiti più lentamente, il che può portare il livello di zucchero nel sangue a non salire così rapidamente. I prodotti a base di cereali integrali sono quindi generalmente più adatti delle patate, della pasta o del riso bianco, poiché hanno un contenuto di fibre grezze significativamente più alto.

Per compensare il basso contenuto di carboidrati, sono necessari più proteine e grassi, in modo che il cane non debba attingere alle proprie riserve, cioè ai depositi di grasso e ai muscoli, per il suo approvvigionamento energetico. Tuttavia, se si includono qui il pancreas e i reni, diventa chiaro che non si dovrebbe aumentare indefinitamente il contenuto di proteine e grassi, perché questi due organi potrebbero soffrire.

Diabete nei cani: come si può sostenere con cibo adatto alla specie.

È qui che entra in gioco la qualità degli ingredienti di un cibo pronto. Ci sono alimenti con ingredienti di valore che forniscono proteine, grassi e carboidrati di alta qualità, costituiti da carne di alta qualità, fonti di grassi selezionati e fonti di carboidrati senza glutine, spezzati ma ad alta fibra (se i cereali devono essere inclusi, è meglio usare il chicco intero).

D’altra parte, ci sono anche mangimi disponibili con ingredienti di bassa qualità come sottoprodotti vegetali o animali, per esempio da gusci, radici, fibre di barbabietola o altri avanzi dell’industria alimentare per gli umani, o artigli, zoccoli, piume e simili da animali macellati. Senza costi elevati, questi ingredienti forniscono componenti analitici di buona qualità nel mangime, ma nessun valore aggiunto in termini di nutrienti.

Il cibo per il cane con diabete deve assolutamente consistere in ingredienti di alta qualità e puramente naturali ed evitare completamente gli additivi sintetici per non promuovere ulteriormente l’irritazione del metabolismo. Un cibo convenzionale con ingredienti sintetici come conservanti e aromi può stressare il metabolismo invece di sostenerlo. Qualsiasi tipo di additivo sintetico può acidificare eccessivamente i tessuti, causando irritazione al pancreas e al metabolismo in generale.

Gli alimenti dietetici spesso raccomandati non offrono una buona soluzione per i cani con il diabete. Di solito sono composti solo da cereali e residui di cereali o contengono patate, che dovrebbero essere un no-no già a causa dell’amido che contengono, in quanto non sono adatti al diabete e se alimentati su base continua possono mettere molto stress al pancreas.

Oltre all’alta percentuale di carboidrati, che spesso non vengono scomposti in modo da ottenere un’alta qualità, e agli additivi sintetici, molti dei mangimi dietetici spesso raccomandati contengono anche glutine di grano e melassa, polpa di barbabietola e altri sottoprodotti della produzione dello zucchero, che sono particolarmente problematici nel diabete. Molti dei mangimi comuni sono mangimi estrusi che, gonfiandosi nello stomaco, pongono un ulteriore carico sullo stomaco e, a causa dello strato di grasso di cui spesso sono spruzzati, un ulteriore carico sul pancreas, poiché questo è anche responsabile della digestione dei grassi.

Naturavetal-Info: Alimentazione di un cane con diabete

Questa guida fornisce informazioni di base sull’alimentazione di un cane con diabete e non è in alcun modo una guida all’alimentazione. Poiché il diabete può avere varie cause, la gravità della malattia può variare da cane a cane e anche lo stato di trattamento gioca un ruolo decisivo – cioè se il cane sta già ricevendo iniezioni di insulina o meno – è imperativo discutere qualsiasi forma di cambiamento alimentare con il veterinario che ha in cura il cane e contattare il nostro team di esperti per consigli alimentari individuali. Potete contattarci dal lunedì al venerdì tra le 08.30 e le 16.00 al numero 0432 751 345.

Cani con diabete: quali caratteristiche speciali devono essere considerate nell'alimentazione?

Se il cane ha il diabete, è importante non variare troppo l’alimentazione, poiché ogni ingrediente nuovo o sconosciuto può avere un effetto sul livello di zucchero nel sangue. Scegliere una dieta il più semplice possibile può aiutare a mantenerla costante. Pertanto, è meglio utilizzare due o tre combinazioni di pasti diversi e non cambiarli ogni giorno ma, per esempio, ogni settimana.

La pura carne delle nostre lattine e rotoli Canis Plus® con l’aggiunta di verdure e di frutta a basso contenuto di zucchero, o il nostro mix di fiocchi senza cereali ed essiccati all’aria Canis Plus® Top-Fit-Mix con una fonte di calcio come la polvere di guscio d’uovo biologica Canis Extra sarebbero due soluzioni alimentari delicate e tuttavia adeguate alla specie. Anche i nostri menu completi Canis Plus® sono un modo pratico e veloce per alimentare il vostro cane con il diabete.

Le varietà Canis Plus® Agnello, Tacchino e merluzzo, Manzo, Bufalo, Tacchino Bio, Cavallo, Merluzzo o Coniglio e i nostri menu completo Canis Plus® Cuccioli sono completamente privi di cereali. Tuttavia, come descritto sopra, non tutte le varietà dovrebbero essere alimentate in modo incrociato, ma dovresti limitarti alle varietà che il tuo cane tollera bene e, se necessario, controllarle ulteriormente controllando regolarmente il livello di zucchero nel sangue.

È meglio somministrare diversi piccoli pasti al giorno, possibilmente sempre agli stessi orari. Anche se è prevista un’escursione, gli orari e le dimensioni delle porzioni dovrebbero rimanere sempre gli stessi.

Dieta naturale per cani con diabete

I cani con il diabete sono spesso costantemente affamati e perdono continuamente peso. Le miscele di erbe come il nostro Canis Extra Aktiv o Canis Extra Mille Erbe Biologiche per BARF migliorano il metabolismo. Esse forniscono all’animale i minerali necessari e sufficienti, mentre gli integratori come Canis Extra Spirulina forniscono proteine altamente digeribili con quasi tutti gli aminoacidi essenziali e molti altri preziosi nutrienti. Questo rende la spirulina un integratore prezioso per aumentare l’energia e i nutrienti.

L’olio di cocco Bio Canis Extra può essere aggiunto nel cibo dei cani affetti da diabete, poiché non sono necessari i succhi digestivi della cistifellea o del pancreas per metabolizzare l’alta percentuale di acidi grassi a catena media in esso contenuti. Questo rende l’olio di cocco Canis Extra una fonte di energia particolarmente adatta.

A seconda della gravità del diabete, le nostre varietà di cibo secco Canis Plus® Salmone (disponibile anche in forma di pellet più piccolo in sacchetti da 1 kg) o Canis Plus® Coniglio possono sono adatte come alimento occasionale. Tuttavia, poiché nessun cibo secco può essere fatto senza amido, queste due varietà non dovrebbero essere l’alimento principale in nessun caso e dovrebbero essere usate solo con parsimonia come snack o premietti. Sarebbe meglio, in ogni caso, per esempio tagliare le nostre salsicce di carne a cubetti e usarli come spuntino durante la passeggiata cane o usare dei pezzi di cetriolo.

Per poter compensare gli stress del metabolismo, il cane con diabete ha bisogno di più vitamine, minerali e oligoelementi di alta qualità e soprattutto naturali, come quelli contenuti in Canis Plus®. Canis Plus® ha una biodisponibilità molto alta perché vengono utilizzati solo componenti naturali. Quindi, con la linea di alimenti Canis Plus® hai una buona fornitura di base e un supporto per il metabolismo del tuo cane.

Naturavetal tip: Cambio di alimentazione per i diabetici

Se volete cambiare l’alimentazione, questa dovrebbe sempre essere discussa con il vostro veterinario per quanto riguarda l’uso dell’insulina.

Se avete domande su questo argomento, saremo lieti di fornirvi una consulenza completa. Potete raggiungerci dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16.00 al numero 0432 751 345 o via mail a info@naturavetal.it.

Condividi questo post

Condividi su email
e-mail
Naturavetal Newsletter
Naturavetal Logo

Ricevi la nostra newsletter con preziosi consigli e informazioni sui nuovi prodotti.

Registrati ora rapidamente e facilmente per la nostra newsletter! Ti informeremo sulle novità riguardo al nostro cibo per cani e per gatti naturale ed appropriato – e ti forniremo preziosi consigli per l’alimentazione ed il benessere – augurando una vita lunga e sana al tuo cane e tuo gatto.