Il mio Naturavetal
Ricerca naturavetal.it

La dentatura e l’igiene dentale nei cani

Il cane ha canini estremamente sviluppati sia nell’arcata superiore che in quella inferiore, chiamati denti canini o uncinati, necessari per catturare e trattenere la preda. I premolari sono più piccoli e posizionati anteriormente per aiutare a trattenere la preda. I molari, posizionati posteriormente, hanno bordi distinti e sono più forti, adempiono alla frantumazione dell’osso fino a renderlo di dimensioni deglutibili. Infine, i piccoli incisivi sono piatti e servono a raschiare la carne dall’osso. Il molare più grande della mascella superiore è chiamato anche zanna. L’articolazione della mandibola non è progettata per effettuare movimenti laterali, come nel caso dei cavalli, ma per fare a pezzi le prede mordendo, strappando e masticando verticalmente.

La dentizione del cane rispecchia la sua natura di carnivoro; i cereali che eventualmente si aggiungono alla sua alimentazione devono essere predigeriti, in quanto il cane non può farlo da solo con un sufficiente movimento di macinatura.

Lo sviluppo della dentatura del cane

Il cane è un predatore naturalmente dotato di uno strumento perfetto per questo scopo: zanne e canini. Alla nascita il cucciolo è senza denti, crescendo, all’età di circa 3 settimane presenta 28 denti da latte. Questi denti appuntiti cadono gradualmente a partire da circa 12 settimane di età. Il cambio totale dei denti può durare fino all’8° mese.

Premolari e molari da latte non ci sono, ma la dentatura permanente prevede 42 denti – 20 nell’arcata superiore e 22 nell’arcata inferiore così suddivisi:

Arcata superiore: 6 incisivi, 2 canini, 12 premolari.

Arcata inferiore: 6 incisivi, 2 canini, 14 molari.

Quindi il cane ha 10 denti in più dell’uomo. Il cambio dei denti da latte con i denti permanenti avviene grazie alla crescita dei secondi dal basso premendo contro le radici dei primi. La radice dei denti da latte muore a poco a poco e facendo spazio e permettendo una corretta crescita.

L’attività dei denti permanenti è un processo complicato e irritante, per questo molti cuccioli e cani giovani cominciano a masticare tutto ciò che gli passa sotto al naso.  L’istinto masticatorio, oltre ad alleviare il fastidio, aiuta a creare spazio più velocemente per facilitare la rottura del dente da latte.

Con l’aiuto di snack masticativi adeguati, cuccioli e cani giovani possono essere sostenuti in modo efficace in questa difficile fase riducendo il rischio che sfoghino il loro istinto su mobili, scarpe, calzini e chi più ne ha più ne metta. All’inizio del cambio dei denti e per cani giovani di taglie più piccole, è più adatto il Canis Plus® Orecchie di Coniglio o i Canis Plus® bastoncini di pelle di merluzzo. Per i cani giovani più esperti o i giovani di taglie grandi sono adatti il nostro Canis Plus® Pelle di testa di cavallo o Canis Plus® Pelle di Capriolo, così come Canis Plus® Pelle di testa di Manzo o tutte le strisce di Pelle e Pelo. Per i cani giovani di taglia gigante può essere utile il nostro durissimo Canis Plus® Tendine di Cavallo.  Per i più esperti di tutte le taglie che hanno già avuto incontri con alimenti solidi possono andare bene tutti i nostri snack. Il prezioso contributo di questi snack è che il cucciolo deve prima insalivarli e solo successivamente li rosicchia per un tempo più o meno lungo – questo soddisfa il suo istinto masticatorio, riduce lo stress e accelera il cambio dei denti.

È necessaria anche un’accortezza: se il cane riceve troppi snack, questi devono essere sottratti dalla quantità giornaliera di alimento. Infine, i masticabili devono essere offerti sotto controllo.

Problemi ed effetti collaterali durante il cambio dei denti

A volte possono esserci dei problemi durante il cambio dei denti nel cane, per esempio quando la radice di quello da latte non viene completamente riassorbita e il dente permanente potrebbe crescere accanto al precedente. Questo causa dolore e problemi di spazio. In questo caso, una visita veterinaria è indispensabile.

Altri effetti collaterali possibili possono essere, come nei bambini, segni di stanchezza, febbre e diarrea.

Cosa influisce sull'igiene dentale del cane?

La bocca di ogni cane contiene molti batteri, ognuno con la sua mansione. Vari fattori, come ad esempio un alimento che contiene troppi zuccheri o un valore di pH non corretto, possono far sì che questi batteri si moltiplichino in maniera esponenziale e si depositino sui denti. Lì, a causa delle scorie metaboliche prodotte dai batteri, può svilupparsi un biofilm o una placca, che è alla base della formazione del tartaro.

Anche i denti mal posizionati sono un fattore che influisce sull’igiene dentale del cane. Se i denti si posizionano ad angolo anziché allineati, i batteri possono accumularsi e moltiplicarsi nelle fessure e quindi produrre il tartaro. I cani di tutte le taglie e le razze possono essere affetti da denti disallineati – ma sono particolarmente comuni nelle razze più piccole, poiché nel cranio più minuto spesso i denti non hanno abbastanza spazio per crescere correttamente.

Soprattutto per cani con denti mal posizionati o razze brachicefale è necessario controllare regolarmente i denti o farli controllare e abituare il cane alla pulizia degli stessi in una fase molto precoce, per evitare problemi in seguito.

Il tartaro nei cani

Molti proprietari di cani non riescono a risolvere il problema del tartaro e scoprono che su questo argomento ci sono spesso incongruenze e disinformazione. Molti sono ancora convinti che un cibo secco contrasti la formazione del tartaro e un cibo umido la promuova. Tuttavia, il cane è prima di tutto un divoratore, il che significa che ingoia il suo cibo senza masticare. Alcuni cani si prendono il tempo di masticare il cibo secco, ma la maggior parte no. Quindi nessuna di queste affermazioni è davvero corretta.

La composizione del cibo ha un’influenza molto maggiore sulla formazione di tartaro. Se, per esempio, un alimento contiene un’alta percentuale di cereali, patate, legumi o zuccheri nascosti, questo può favorire la formazione del tartaro. La formazione costante del tartaro può indicare, tra le altre cose:

  • un problema nell’apparato digerente, ad esempio perché il cibo non è tollerato o contiene zuccheri nascosti
  • un valore di pH alterato in bocca
  • Denti mal posizionati

In sostanza, è quindi importante prima di tutto scegliere un’alimentazione di alta qualità, priva di prodotti di sintesi, senza zuccheri aggiunti, e fornire regolarmente ossa polpose o snack che promuovono la masticazione per prevenire il tartaro.

Il consiglio Naturavetal: prevenire il tartaro

L’integrazione di alghe come Canis Extra Chlorella, Spirulina e Alga Norvegese, possono modificare positivamente il valore del pH della saliva attraverso il loro effetto disintossicante. Quindi, oltre alla loro composizione naturalmente ricca di sostanze nutritive ed utile all’intero organismo, le alghe sono anche significativamente coinvolte nel mantenimento di denti puliti.

La nostra esperienza indica che si è dimostrata efficace la seguente integrazione: aggiungere al cibo la chlorella ogni giorno per 4 settimane secondo le dosi indicate per la taglia. Dopo una pausa di 1 settimana, aggiungere al cibo la spirulina ogni giorno per 4 settimane, sempre secondo le dosi indicate per la taglia. Se dovessero comparire reazioni di disintossicazione più forti, come ad esempio feci molli, è possibile ridurre l’integrazione ad ogni 2 giorni o somministrare una quantità minore, aumentandola gradualmente fino a quando la quantità è ben tollerata. Fate un’altra pausa di 1 settimana e poi integrate il nostro pasto con alga norvegese, 2-3 volte a settimana, secondo le dosi indicate per la taglia, per 4 settimane. Fate un’altra pausa di 8 settimane e osservate se si formano di nuovo placche o tartaro. Se necessario, è sufficiente ricominciare con clorella, spirulina e alga norvegese come descritto sopra.

Con quale frequenza si possono dare gli snack e quali sono più adatti al vostro cane?

Non solo per i cuccioli, ma anche per i cani adulti rimane il piacere e la voglia di masticare: è possibile offrire 2-3 volte alla settimana uno spuntino da masticare di lunga durata, per un periodo di tempo limitato. Può anche essere un osso crudo e polposo, ad esempio di costato di vitello o sterno di manzo. Sono friabili ma possono anche essere masticate più a lungo. Sganocchiare aiuta a prevenire il tartaro e rafforza i muscoli masticatori, ed è un’occupazione che può aiutare a ridurre lo stress.

Anche le strisce di pelle e pelo Canis Plus® possono avere un effetto particolarmente pulente sulla placca leggera grazie alle setole del pelo, mentre allo stesso tempo allenano e rinforzano i denti e i muscoli masticatori. In natura, il pelo ispido delle prede che il cane mangia ha un effetto pulente all’interno dell’intestino, oltre a un effetto repellente nei confronti dei parassiti intestinali. Le strisce di pelle e pelo Canis Plus® sono anche un’eccellente fonte di fibre alimentari. Anche i cani allergici potranno trovare qualcosa di adatto a loro, poiché le nostre strisce di pelle e pelo Canis Plus® sono disponibili in 5 diverse varietà: manzo, capra, cavallo, selvaggina e coniglio.

La pelle di testa di manzo o di cavallo Canis Plus® e la pelle di capriolo Canis Plus® sono snack essiccati all’aria che possono tenere occupato il cane per molto tempo, dato che il cane deve prima  insalivarle, il che rende le pelli morbide e solo allora possono essere mangiate con piacere. Questo allena la muscolatura masticatoria, può favorire la riduzione dello stress e allo stesso tempo sostenere l’igiene dentale. Il cavallo e il cervo sono l’alternativa per chi soffre di allergie e per i cani sensibili alle classiche fonti di carne.

I tendini di cavallo Canis Plus® supportano l’igiene dentale, sono particolarmente duri e sono particolarmente apprezzati dalle razze più grandi. Trattandosi di tendini di cavallo al 100%, è uno snack adatto anche per chi soffre di allergie.

Il corno di cervo Canis Plus® supporta l’istinto masticatorio dei cani che, a causa delle allergie, non hanno un’ampia scelta di snack duri e grandi. Le corna di cervo sono prodotti naturali puri che i lupi usano istintivamente anche come cura dentale naturale; esse non devono essere date troppo spesso al cane per evitare l’usura dei denti. Per i cani con problemi dentali già esistenti potrebbero essere più adatti i nostri snack di pelle e pelo.
Snack più piccoli come i nostri bocconcini di polmone di manzo Canis Plus®, i bocconcini di polmone di cavallo Canis Plus®, i bocconcini di polmone di agnello Canis Plus®, o i bocconcini di pesce Canis Plus® sono adatti come ricompensa rapida per una varietà di esercizi, aumentando  la motivazione del cane, mentre altri spuntini possono fornire una fonte di energia, che aumenta la forza e la resistenza in attività fisicamente più impegnative. In questi  casi consigliamo in particolare i nostri Canis Plus® Powersticks, le nostre varie salsicce da masticare Canis Plus® con carne di manzo, agnello o coniglio.

Info Naturavetal

Ma il gusto non è tutto, la salute dovrebbe sempre avere la priorità. Ecco perché i nostri snack non contengono coloranti e conservanti artificiali che andrebbero sempre evitati, come nel nostro cibo di qualità Canis Plus®.

I nostri snack per cani contengono principalmente proteine di alta qualità provenienti da carne e pesce e fibre digeribili per favorire un tratto gastrointestinale sano. Essi promuovono la salute dell’animale, il suo istinto di gioco e la sua forza in modo naturale. Non utilizziamo allergeni nei nostri cibi, in modo che anche i soggetti allergici e i cani sensibili abbiano una ricca selezione tra cui scegliere.

Cure dentali naturali per il cane

In natura, i lupi raschiano le ossa e, con i loro molari, le spezzano in pezzi più piccoli da inghiottire. Questa è la migliore cura dentale. Quindi, offrire al cane uno snack come la pelle di testa di manzo Canis Plus®, la pelle di testa di cavallo, i tendini di cavallo, la pelle di capriolo o le strisce di pelle e pelo, rende possibile lo stesso esercizio per la salute dei denti. Ma anche molti integratori, ad esempio le alghe come Canis Extra Chlorella, Spirulina e Alga Norvegese (Ascophyllum nodosum), possono, come descritto sopra, influenzare positivamente il valore del pH della saliva. L’igiene orale e dentale regolare contribuiscono poi in modo significativo ad una cura corretta. Spazzolare per solo circa 30 secondi al giorno la dentatura del cane con una salutare miscela di olii come Canis Extra Igiene Dentale porterà già enormi benefici per la salute dei denti. Mostrare precocemente ai giovani cani che lavarsi i denti può essere un’esperienza gratificante vale il suo peso in oro, e con Canis Extra Igiene Dentale è facile. La miscela di olii si agita prima dell’uso e poi si applica sui denti con lo spazzolino. Se possibile, lasciatela agire un po’ di tempo. Anche se il cane non lo accetta all’inizio, con il giusto addestramento, in pace e serenità è facile abituarlo. Più a lungo la miscela di olii potrà essere lasciata agire, più efficacemente potrete poi spazzolare i denti del vostro cane con lo spazzolino in dotazione.

Info Naturavetal

Canis Extra Igiene Dentale può anche essere applicato su un panno in microfibra e massaggiato poi sui denti, oppure è possibile pulire e lucidare i denti con un panno in microfibra dopo aver applicato la miscela di olii. Potete decidere come sia più facile per voi e per il vostro cane.

Se avete domande su questo argomento, saremo lieti di fornirvi una consulenza completa. Potete contattarci dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.00 al numero di telefono 0432 751 345 o via e-mail: info@naturavetal.it.

 

Naturavetal Newsletter

Ricevi la nostra newsletter con preziosi consigli e informazioni sui nuovi prodotti.

Registrati ora rapidamente e facilmente per la nostra newsletter! Ti informeremo sulle novità riguardo al nostro cibo per cani e per gatti naturale ed appropriato – e ti forniremo preziosi consigli per l’alimentazione ed il benessere – augurando una vita lunga e sana al tuo cane e tuo gatto.