Il mio Naturavetal
Ricerca naturavetal.it

La dieta Barf - nutrire il cane in modo appropriato alla specie con carne cruda

Scegliere una sana alimentazione per l’amato quadrupede è una delle preoccupazioni maggiori di ogni proprietario di cani. Questo perché siamo coscienti che il cibo ha una grande influenza sul benessere dell’animale – troppo poca energia rende il cane debole e malato, ma anche troppo cibo o un’alimentazione sbagliata non sono salutari. Negli ultimi anni, la dieta Barf è diventata sempre più popolare in relazione all’alimentazione adeguata alla specie e alla salute degli animali, tanto da diventare una vera e propria tendenza. In questo tipo di dieta, la componente principale del pasto è la carne cruda, integrata da verdure, frutta ed erbe aromatiche. Questa forma di alimentazione si basa su un’ampia conoscenza del cane e delle sue esigenze e richiede disciplina. Leggete qui perché la dieta Barf è così popolare, quali sono i vantaggi e gli svantaggi e cosa bisogna tenere a mente.

L'origine della dieta Barf è nel lupo

Chi sceglie una alimentazione Barf, riconosce le origini selvagge del cane, che giacciono nel lupo. Il fabbisogno naturale del lupo comprende la carne cruda – ma il lupo mangia anche radici e frutta nella foresta. Inoltre si ciba anche del contenuto dello stomaco delle sue prede e quindi le erbe e le verdure fanno parte della sua dieta. Né il lupo né il cane sono carnivori esclusivi; ma se alla base di carne cruda offrite in aggiunta frutta, verdura ed erbe aromatiche, consentite al vostro quadrupede di mangiare come natura vuole. Tuttavia, è molto importante essere ben informati e attuare la dieta Barf coscienziosamente. Alcune organizzazioni professionali veterinarie sono critiche nei confronti di questa dieta, a causa del pericolo di malnutrizione e dei rischi legati all’alimentazione cruda, sia per il cane che per l’uomo.

Cosa significa l'abbreviazione Barf?

Born Again Row Feeders (BARF) – “crudisti rinati” – è il termine che la canadese Debbie Tripp ha usato per descrivere sé stessa e gli altri proprietari di cani che nutrono i loro animali con carne cruda, ossa e frattaglie, per cercare una alternativa al cibo per cani prodotto industrialmente. Il veterinario australiano Dr. Ian Billinghurst pubblicò poi le sue scoperte sull’alimentazione cruda nel 1993 nel suo libro “Give Your Dog A Bone”. Negli anni ’90, l’abbreviazione BARF è cambiata in Bones And Row Food – cioè ossa e alimenti crudi, ma il termine B.A.R.F. può anche significare Biologically Appropriate Raw Food (cibo crudo biologicamente appropriato). In generale, BARF ora sta ad indicare una dieta cruda appropriata alla specie biologica. Se siete Barfisti, nutrite il vostro cane con ingredienti crudi adatti all’animale.

Potete leggere di più sulla dieta Barf per gatti qui.

Perché la dieta Barf è così popolare

La consapevolezza dell’importanza di una alimentazione salutare composta da una varietà di cibi freschi ed ingredienti regionali non si esaurisce di solito nel preparare la ciotola del cane, ma si estende ad ogni membro della famiglia. La dieta Barf è così popolare perché i proprietari di animali domestici hanno riconosciuto gli effetti nocivi degli additivi aggiunti sia negli alimenti per cani e gatti prodotti industrialmente, che nel loro cibo, così come i danni prodotti dagli eccessi di cereali e zuccheri. Il concetto dietro alla BARF è quello di fornire una dieta vicina a quella originale, che per un carnivoro come il cane prevede la carne cruda come ingrediente principale del pasto. Con l’apertura di negozi specializzati nell’alimentazione cruda, la dieta BARF è diventata sempre più popolare. Oggi ci sono vivaci discussioni tra i proprietari di cani per strada e nei forum su Internet sull’alimentazione dei cani, sui vantaggi e gli svantaggi della dieta Barf e la sua corretta attuazione.

Cosa è adatto e cosa no? Le basi fondamentali.

Se parliamo di dieta Barf, la varietà sul piatto o nella ciotola è estremamente importante. Se decidete per questa alimentazione alternativa, avete un’ampia scelta di carne, ossa e frattaglie da utilizzare che il vostro amico a quattro zampe apprezzerà e che sono salutari per lui. Tuttavia, quando si inizia, prendete le cose con calma e non passate immediatamente all’alimentazione cruda. Dato che l’apparato digerente del cane non è abituato a questa nuova forma di alimentazione, è necessario un passaggio delicato, ad esempio attraverso una BARF parziale. Qui sul nostro articolo abbiamo riassunto tutto sui primi passi verso la dieta BARF. I principali ingredienti adatti sono carne di muscolo, ossa crude e frattaglie di manzo. Assicuratevi che le ossa siano carnose. Coniglio, capra, agnello e selvaggina devono essere offerti senza il tratto digestivo per escludere la presenza di parassiti. Anche il pollame può essere utilizzato nella Barf, ma mammelle, testicoli, pelo, pelle e orecchie sono meno adatti a causa del basso valore nutrizionale. Si può certamente includere anche il pesce intero, con filetti e teste. A questa base di carne si aggiungono verdure a foglia, carote o zucchine, banane, mele o fragole ed erbe fresche. Qui potete trovare un ampio elenco di ingredienti che sono adatti per la dieta Barf.

Il consiglio Naturavetal

Ricordate che le ossa possono scheggiarsi – andrebbero sempre date sotto supervisione! È anche importante offrire al cane sempre le ossa crude. Le ossa cotte o comunque riscaldate e le ossa cave sono un rischio particolarmente elevato e sono tabù per i cani!

Oltre ai piselli crudi, i fagioli, le lenticchie, le patate, i pomodori, i peperoni verdi, le cipolle, gli avocado e le melanzane, l’uva, l’uva passa,  l’alchechengi, le mele cotogne e la carambola non sono adatti ai cani. Abbiamo compilato un elenco dettagliato di alimenti nocivi per voi qui.

Quali sono gli svantaggi e i rischi?

La dieta Barf, se seguita con competenze di base, è appropriata alla specie e sana per il cane, perché coerente con il comportamento alimentare naturale. Tuttavia, vi sono alcuni svantaggi e rischi associati a queta dieta. Senza le conoscenze essenziali di scienza dell’alimentazione è semplicemente impossibile nutrire il vostro cane con un cibo equilibrato; un consulto con un veterinario specializzato in alimentazione BARF vi aiuterà a redigere un piano adeguato e a calcolare le razioni individuali adatte. A causa dell’alto contenuto di carne previsto dalla dieta, c’è il rischio che un cane sia cronicamente malnutrito. Se le proteine sono troppe, possono causare flatulenza e diarrea quando non vengono digerite. Un eccesso permanente di proteine può arrecare danni al fegato e ai reni. Anche troppe ossa possono rappresentare un pericolo. Quindi, se il vostro beniamino ha qualche problema specifico di salute, discutete l’alimentazione con un professionista! Per evitare i pericoli derivanti dalla scheggiatura delle ossa, ma garantire comunque l’approvvigionamento di calcio, esistono delle buone alternative come la calce da alghe marine o la polvere di guscio d’uovo Bio. Un sufficiente apporto di vitamine e minerali è estremamente importante nella dieta Barf, ed è per questo che noi di Naturavetal abbiamo sviluppato una linea di integratori naturali puri Canis Plus® per cani e Felins Plus® per gatti, che potete combinare agli ingredienti BARF per una dieta equilibrata. Ricordate inoltre che l’alimentazione cruda richiede sempre un’igiene scrupolosa nella preparazione dei pasti, per escludere i pericoli di salmonella e germi sia per i cani che per l’uomo.

Avete domande o avete bisogno di consigli per la dieta dei vostri beniamini?

Il nostro team di esperti sarà lieto di assistervi personalmente: 0432 751 345, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.00

Condividi questo post

Condividi su email
email
Condividi su print
stampa
Naturavetal Newsletter

Ricevi la nostra newsletter con preziosi consigli e informazioni sui nuovi prodotti.

Registrati ora rapidamente e facilmente per la nostra newsletter! Ti informeremo sulle novità riguardo al nostro cibo per cani e per gatti naturale ed appropriato – e ti forniremo preziosi consigli per l’alimentazione ed il benessere – augurando una vita lunga e sana al tuo cane e tuo gatto.